La bellezza è lusso quotidiano

Sì è Primavera e con…

È primavera!… L’annunciava una canzone popolare che proseguiva con… svegliatevi bambine, e a tarda sera quante forcine si troveranno sui prati in fior!… Anni ’40, la cantavano Rabagliati, eppoi Villa, eppoi…


Anni in cui la primavera aveva annuncio come ora non ce l’ha nemmeno una svanente star che viene dal web. Sentimento, passione pudica di amanti che lasciavan cadere le forcine sui prati della notte fiorentina. Allora si pregustava l’appuntamento del 21, ora ci si sbaglia perché il solstizio da un po’ d’anni fa i cavoli suoi e tira indietro di un giorno. Ma che importa? È primavera, fa un freddo da bronchite sicura, con Drago Maltempo numero 7 che si sta già preparando all’8 e nevicherà e le buche dovunque faranno ancor più profondità, e spunteranno neonati coccodrilli in culla-pozza a crescere svelti.


Ma intanto noi di Accademia abbiamo messo in scena la Giornata Nazionale del Profumo, abbozzata lo scorso anno, esaltata ora con una corona di manifestazioni a celebrazione appassionata, quanta ne merita questa espressione-culto della bellezza, Eppoi, eppoi… sempre in gestione Accademia del Profumo, Cosmetica Italia e Cosmoprof ecco l’annuncio tra i più coinvolgenti, a dichiarazione di un amore vero, senza confini profuso a nobiltà di intellighenzia sublime: sarà apoteosi di Leonardo da Vinci in occasione l’anno prossimo del Cinquantenario Genio e Bellezza che, attraverso una mostra voluta dalla leonardista Maria Pirulli, esalterà la dedizione in genialità di Leonardo al mondo bellezza. Una rassegna-meraviglia che ora preannunciamo in anteprima, convinti del suo magico successo.


 

Entrare nel Cosmoprof
risognando quel… 36


Se hai in testa il famoso, mitico, geniale, esaltante, monumentale, Padiglione 36, cosiddetto stupidamente della preistoria – nell’emozione del quale i furori, le meraviglie della bellezza facevano autentico, insormontabile spettacolo di coreografia e di sostanza – ora varcato e passeggiato questo Cosmoprof del Cinquantunesimo, ti viene indifferenza. Guardi, fotografi, ti appoggi a una colonna perché la messa fuoco non sballi: ma soffri, ancora una volta se nel tuo curriculum professionale c’è il primo dei Cosmo e via via tutti gli altri fino a questo ancora una volta della rivoluzione in potere business. Maggior spazio, maggior fiume di tematiche certamente curiose: ma nessuna atmosfera, il gelo delle luci che infrangono, spezzano, specchiano, la sola voglia di farere, fare, ma fare colpo rutilando milioni di cofanetti, di bottigliette, di vasi di fiori, di zie e di nonni intervallati da ragazze a vetrina, anche mobile da una corsia all’altra. Esagero? Forse perché ho visto solo l’ouverture e quindi dovrò ricredermi frequentando il prosieguo. Ma ricredermi per che cosa? Per quanto han di nuovo saputo fare questi saggi del business fieristico, che stanno espandendo nei vertici del Mondo e con successo la loro genialità? Lo faccio e m’inchino al Presidente di Bologna Fiere, Giampiero Calzolari, che si esalta al divenire del mercato globale che “… affrontiamo con il nostro know-how specialistico, mantenendo un posizionamento qualitativamente alto, rimanendo punto di riferimento per gli operatori professionali”. Et voilà! La bellezza dall’alto s’abbassa e ossequia. E ringrazia…


E comunque, un’occhiata ai numeri, prestigioso gongolar di crescita di una manifestazione che ha nel DNA il crisma del potere in percentuali più. Tre per cento gli espositori per un totale di 2.822, giunti da un mondo esorbitante di “curiosità-positività business immediato”: settanta Paesi, insomma, che determinano crescita ovunque, il 6% nel Cosmopack, il 5% in… Cosmo/Perfumery & Cosmesi, l’8% in Cosmo/Hair & Nail & Beauty Salon. E quindi ovvio fiorire delle Collettive Nazioni (27), il monstre di ventiquattro Paesi, una litania che si sgrana dall’Australia e via via, in alfabeto, sino alla Svezia, al suo debutto in Cosmo. Un oceano d’interesse per un tempio o un “Cartello” per 140 mila mq espositivi, che vuol disperatamente, ma saggiamente e sottilmente sedurre chi ha strampalata fede nella bellezza. Oltre, ovviamente, ai signori Vip ai Lavori, l’equilibrato e reverente Presidente di Bologna Fiere Giampiero Calzolari e il frizzante Presidente di Cosmetica Italia, Fabio Rossello e il sempre brillante Presidente Accademia Profumo, Luciano Bertinelli. Con a seguito, il poche parole, ma molti fatti, Paolo Landi, intelligente, arguto factotum del Cosmo, con preziosa collaborazione di Arianna Rizzi.


E adesso? Adesso mi si chiederà perché ci si debba essere, perché una visita trasversale questo Cosmo la meriti. Il mio parere che deriva dal “sempre Cosmo” vissuto anno per anno, sino a questo “trionfalistico” mezzo secolo di età, dice che la bellezza ha temperature diverse, se le tasti il polso batte secondo influssi positivo-negativi, stagionali. Dai quali – certo per amore, e passione di business – anche questa “fierona” non può esimersi, mostrando stavolta quel “cartello-ne” cui alludevo, e cioè, in sunto, tutti questi capitoli: Cosmopack, Accademia del Profumo, Powderful in Cosmopack, Cosmoprof Trends – Official Show Report, Perfumery&Cosmetics, Cosmetica in Green, Hair&Nail&Beauty Salon, gli Eventi, le Saggezze economiche, i Convegni, l’Approfondimento Accademia del Profumo, l’International Buyer Program, la Boutique, il Social Area Centroservizi, il Press Village, eccetera eccetera. Cosa di più? Un bar gigantesco per brindare tutt’insieme…

Nasce BEAUTYup, il “nuovo” nella distribuzione cosmetica


Debutta in anteprima al Cosmoprof il debutto BEAUTYup Cosmetic Distribution, nuova realtà di distribuzione cosmetica fondata da Jean Luc Michelot, manager di lunga esperienza nel settore della Distribuzione e della Profumeria Selettiva. La società include i marchi: Juvena, Marlies Möller, Declaré, Parfum Gres, ALV by Alviero Martini, Enolea e Absolument Parfumeur. “Il naming e la filosofia aziendali – si legge nel comunicato ufficiale – si ispirano ad alcuni valori fondamentali, primo fra tutti l’indipendenza. il principale obiettivo di BEAUTYup è infatti quello di accrescere il valore dei marchi indipendenti all’interno del canale profumeria. Il Centro Studi Cosmetica Italia ha rivelato infatti che solo il 4% del fatturato della profumeria è legato alle vendite di questi brand”.

Jean Luc Michelot

Jean Luc Michelot, Amministratore Unico della nuova società, dichiara inoltre “Vogliamo aiutare il punto vendita ad aumentare questo valore, contribuendo allo sviluppo di una reputazione e di un’identità più autonoma dalla concorrenza, a favore di un assortimento vario ed esclusivo. Allo stesso tempo obiettivo di BEAUTYup è supportare i marchi ad aumentare reputazione e vendite attraverso l’inserimento e l’assistenza nel canale distributivo adeguato”. Altra tematica fondamentale è l’innovazione. BEAUTYup mette a disposizione dei rivenditori servizi digitali innovativi alla portata di tutti, e offrirà ai negozianti corner multibrand specializzati (viso, corpo, capelli, profumeria, biologico, accessori). La mission di BEAUTYup è dunque orientata a migliorare la reputazione del punto vendita attraverso servizi innovativi user-friendly, sviluppati per soddisfare al meglio le esigenze dei rivenditori e per incrementare il valore dei marchi.

Mulac Cosmetics Temporary Store a Bologna per il Cosmoprof

Different II cindy
In occasione del Cosmoprof, Mulac Cosmetics aprirà a Bologna il suo Temporary Store il 15 marzo, in Via Farini 24. Prima azienda cosmetica italiana fondata e diretta da una beauty influencer, è nata nel 2014 dall’estro creativo e dalla profonda passione per il make up di Sandra Sold, in arte LaCindina, attuale Art Director affiancata da un team di giovani professionisti, propone prodotti stati studiati per garantire risultati altamente performanti ai Make-up Artist e per essere utilizzati con facilità anche dai make-up addicted e dai Millennials.

LaCindina

LaCindina

L’elevata pigmentazione delle materie prime e l’alta qualità sono le caratteristiche più apprezzate del brand, oltre all’attenzione verso le formulazioni cosmetiche tendenti al naturale e al vegan, completamente cruelty free nel rispetto della natura e degli animali. Il Temporary Store di Bologna, il primo, rimarrà aperto anche nei due mesi successivi per permettere a tutti coloro che vorranno conoscere il mondo Mulac Cosmetics di provare i prodotti. Inoltre verranno presentate dal vivo le future novità del brand. Il 15 marzo sarà inaugurato con un evento dedicato a cui parteciperanno molte beauty influencer amiche ed amanti del brand che condivideranno le loro impressioni con l’hashtag #mulactemporaryshop. Per l’occasione, verrà presentato in anteprima lo Slay the Game, il primo fondotinta con componenti 100% naturali in 10 shades diverse. Da venerdì 16 fino a lunedì 19 marzo il Temporary Store sarà aperto al pubblico dalle ore 9.00 alle ore 19.00 e LaCindina sarà presente in negozio per incontrare le sue follower e far conoscere meglio il brand.

Cosmoprof premiato
e subito in… arredo

Il Cosmoprof ha fretta e anticipa il primo giorno di primavera. Ha fretta di proporre novità, chiamandole “saloni specifici”, come a dire: nuovo assetto, esperienza “su misura” a soddisfazione d’ogni settore. Si comincia il 15 marzo, perdurando i saloni “Perfumery&Cosmetics”, nonché “Cosmopak”, sino al 18. Mentre l’“Hair&Nail Beauty Salon” aprirà il 16 per chiudere il 19.
Le promesse di ulteriore maturità espositiva, il Cosmoprof le ha intanto avvalorate con il premio Grand Award for 21st International Fair Poster Competition, durante l’84° UFI Global Congress (Global Association of the Exhibition Industry) tenutosi a Johannesburg. Tra una vera pioggia di candidature, provenienti dagli eventi fieristici di tutto il mondo, l’immagine della donna “universalmente beauty” concepita da Oliviero Toscani, è stata premiata da una giuria che ha basato la sua scelta – cito – sulla qualità artistica, l’organizzazione degli elementi principali della comunicazione come il logo, il claim, la data e il luogo dell’evento. A proposito del luogo dell’evento, il Cosmoprof Worldwide Bologna ha già scelto… l’arredo della sua città in bellezza alla Fiera di Bologna: ne diamo subito in anteprima la disposizione di ogni settore. Molto colore, un po’ d’ogni, e su due fondali: azzurro il sinistro, rosa il destro. Senza alcun riferimento politico.


CLICCA E SCARICA LA MAPPA IN FORMATO PDF

Cosmetica Italia e Cosmoprof Worldwide Bologna presentano
“Il Cosmo della Bellezza”

Cosmetica Italia e Cosmoprof Worldwide Bologna hanno tenuto a battesimo, presente di Ivan Scalfarotto, Sottosegretario allo Sviluppo Economico, l’installazione “Il Cosmo della Bellezza”, allestita presso il palazzo de La Rinascente nell’ambito di Milano XL – La Festa della Creatività Italiana, l’evento organizzato in concomitanza con la Milano Fashion Week per valorizzare, accanto al settore della Moda, alcune delle eccellenze del made in Italy, dalla cosmesi all’occhialeria, alla pelletteria, alla gioielleria, all’alta sartoria da sposa. Nel corso della serata il Direttore Artistico Davide Rampello ha presentato l’installazione creata dal Premio Oscar 2017 Miglior trucco e acconciatura, Alessandro Bertolazzi, un’interpretazione del make-up che diventa non solo abbellimento estetico, ma anche strumento di autorappresentazione e d’identità. “Fare parte di questo progetto è un’occasione davvero importante per il comparto cosmetico nazionale – ha commentato Fabio Rossello, presidente di Cosmetica Italia – Infatti, è la prima volta che l’Associazione nazionale delle imprese cosmetiche si unisce a così tanti altri settori rappresentativi delle eccellenze italiane in un’iniziativa comune, con l’obiettivo di mostrare quanta creatività, innovazione e “saper fare” ci siano ancora nel nostro Paese. Fondamentale anche la collaborazione con le istituzioni, come il Comune di Milano e il Ministero dello Sviluppo Economico, con le quali da sempre cerchiamo di avere un dialogo aperto e costante per favorire lo sviluppo del business delle nostre imprese, in Italia e all’estero, tenendo alta la reputazione dell’industria made in Italy”. Giampiero Calzolari, Presidente di BolognaFiere ha, inoltre affermato: “Partecipiamo con entusiasmo a questo evento perché consideriamo preziosa ogni occasione finalizzata a evidenziare la forza del made in Italy. Cosmoprof Worldwide Bologna è un format innovativo e costantemente in crescita: siamo orgogliosi di organizzare la più importante piattaforma espositiva del mondo dedicata alla cosmesi e alla bellezza che, oltre al grande evento di Bologna, esporta il proprio format in Asia (a Hong Kong) e in Nord America (a Las Vegas) e, prossimamente, in altre aree cruciali per il mercato cosmetico. Per la prima volta la moda e la cosmesi si incontrano, in questa settimana milanese che attirerà l’attenzione di operatori professionali provenienti da molti Paesi, sarà per Cosmoprof una grande festa e un’occasione per sottolineare la qualità e l’eccellenza del nostro progetto”.

Si è conclusa con grande successo la 50a edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna

L’edizione ha confermato la leadership dell’unica fiera italiana veramente internazionale, con le sue diramazioni in Asia e in Nord America. Sono stati oltre 250.000 gli operatori provenienti da 150 paesi che hanno preso parte all’evento, record di presenze internazionali, con il 16% in più di operatori stranieri, rispetto all’edizione dello scorso anno.

2.677 le aziende espositrici provenienti da 69 paesi; a incrementare il profilo internazionale dell’edizione 2017, 29 collettive: Australia, Belgio, Brasile, Bulgaria, California, Cina, Corea del Sud, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Israele, Indonesia, Marocco, Olanda, Pakistan, Perù, Polonia, Spagna, Stati Uniti, Taiwan, Turchia, Ungheria e, per la prima volta, Argentina, Cile, Giappone, Lettonia ed Emirati Arabi Uniti/Dubai.

Ringraziamo tutti gli operatori e le aziende espositrici di averci sostenuto in questo speciale anniversario!

Rivivi insieme a noi i cinque giorni di manifestazione:

Cosmoprof

Cosmoprime

Cosmopack

Beauty Salon and Nail

Trends and Hair Show

People from Cosmoprof

Cosmoprof Worldwide Bologna
l’edizione n.50 in sintesi

Si sono spenti i riflettori sull’edizione 2017 del Cosmoprof, che ha celebrato i 50 anni della manifestazione ed è tempo di fare un bilancio della rassegna, iniziando con cifre, dati e dichiarazioni, quelle racchiuse nel comunicato ufficiale diffuso a conclusione dell’evento.

“Si è chiusa la 50a edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna , alla presenza di Ivan Scalfarotto, Sottosegretario al Commercio Internazionale e Attrazione Investimenti presso il Ministero dello Sviluppo Economico. L’edizione n. 50 ha confermato la leadership dell’unica fiera italiana di settore veramente internazionale, con le sue diramazioni in Asia e in Nord America. Sono stati oltre 250.000 i visitatori provenienti da 150 paesi che hanno preso parte all’evento, record di presenze internazionali, con il 16% in più di operatori stranieri, rispetto all’edizione dello scorso anno. 2.677 le aziende espositrici provenienti da 69 paesi; a incrementare il profilo internazionale dell’edizione 2017, 29 collettive: Australia, Belgio, Brasile, Bulgaria, California, Cina, Corea del Sud, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Israele, Indonesia, Marocco, Olanda, Pakistan, Perù, Polonia, Spagna, Stati Uniti, Taiwan, Turchia, Ungheria e, per la prima volta, Argentina, Cile, Giappone, Lettonia ed Emirati Arabi Uniti/Dubai. Cosmoprof Worldwide Bologna è un appuntamento di business imprescindibile, come dimostrato quest’anno dagli ottimi risultati dell’International Buyer Program, strumento consolidato del network per facilitare gli incontri di business tra aziende da un lato e buyer e distributori dall’altro. Questa edizione segna un nuovo inizio per il network internazionale Cosmoprof, come annunciato durante la conferenza stampa di inaugurazione che si è svolta alla presenza di Michele Scannavini, Presidente di ITA – Italian Trade Agency. “Grazie alle collaborazioni e alle partnership commerciali, prima fra tutte quella con il Ministero per lo Sviluppo Economico e l’ITA, il network di Cosmoprof Worldwide raggiunge i mercati in forte espansione di tutti i continenti, confermandosi un alleato strategico per le aziende del settore per lo sviluppo di nuovi business a livello globale – dichiara Franco Boni, Presidente di Bologna Fiere – L’internazionalizzazione del network Cosmoprof si rafforza nel 2017 con la collaborazione tra noi e Iran Beauty & Clean, principale manifestazione per il settore nell’area del Golfo e del Middle East. Bologna Fiere Cosmoprof sarà agente internazionale esclusivo della 24a edizione di questa importante fiera, che si terrà presso il Teheran International Fairground dal prossimo 25 aprile. A Settembre invece BolognaFiere Cosmoprof inizia la collaborazione con Feira Belleza y Salud a Bogotà, in Colombia, aprendo prospettive interessanti per l’America Latina. Mentre siamo al lavoro per mettere a punto un progetto che nel 2019 riguarderà l’India”. “L’anticiclicità dell’industria cosmetica è ancora una volta testimoniata dai dati 2016 che attestano un valore del fatturato globale pari a 10,5 miliardi di euro (+5%). I trend positivi registrati dalle rilevazioni economiche hanno trovato conferma in un generale clima di ottimismo: le imprese hanno accolto favorevolmente la visita dei numerosi operatori sia italiani che esteri e la qualità dei contatti. Ha completato l’offerta della manifestazione il ricco calendario dei convegni, apprezzati per l’accurata attenzione alle nuove tendenze, agli scenari di mercato e alle attitudine al consumo. Il 2017 – ha commentato Fabio Rossello, presidente di Cosmetica Italia – segna il traguardo comune del cinquantesimo anniversario del Cosmoprof e della nostra associazione. La partnership che da sempre ci ha garantito costante sostegno al settore e alla sua fiera di riferimento, paradigma di manifestazione unico al mondo. La visita del Sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico, Ivan Scalfarotto, è stata una testimonianza dell’attenzione crescente che anche le istituzioni rivolgono ad un comparto che si è distinto sui mercati esteri per un export in crescita a doppia cifra (+12%) e una bilancia commerciale da record di 2,3 miliardi di euro. È grazie a queste sinergie, tra istituzioni, fiera e industria, che possiamo consolidate una strategia di sistema vincente e competitiva all’estero”.

Tra le novità più apprezzate della 50a edizione di Cosmoprof Worldwide Bologna, COSMOPRIME, l’area speciale che ha accolto 151 espositori, l’81% dei quali stranieri , attivi sul canale retail posizionate in una fascia di mercato specifica, dall’high-end mass market alla profumeria prestige e di nicchia. Presentate le ultime tendenze beauty nell’ Extraordinary Gallery , i nuovi segmenti in crescita come il beauty multietnico di Tones of Beauty , le tavole rotonde di CosmoTalks , con approfondimenti sul mondo del retail e in generale sul futuro del mercato beauty, e The Perfume Factory , un viaggio all’interno del processo produttivo di una fragranza. Cosmoprof ha festeggiato il suo cinquantesimo compleanno ospitando la mostra “50 ANNI BELLI”, organizzata in collaborazione con Milano Fashion Library e la supervisione di Carlo Montanaro: immagini di prestigiose riviste italiane e straniere, a ripercorrere i mutamenti di stile nella cosmesi, nel trucco, nelle acconciature dal 1960 ad oggi, toccando alcuni aspetti di costume legati a quegli anni.

ECCO, RIGA PER RIGA
IL COSMOPROF DEL 50°

15_CPBO17_calendario_ITA_aggiornamento_090317-1
Un intero numero speciale dedicato a ogni contenuto della immensa kermesse di Bologna, giunta a suo 50° compleanno. Una… rivista completa, con ogni dettaglio, ogni proposta, ogni appuntamento, ogni exhibition, di uno spettacolo che tende al rinnovamento, di sostanza e di speranza, in nome dell’universalità-bellezza. Una rivista da sfogliare, pagina per pagina, minuziosamente contenente l’ufficialità determinata dal Cosmoprof per questi suoi giorni: da oggi, giovedì 16 (Cosmoprime), a lunedì 20 marzo 2017.

Cosmetica Italia: ecco il 50°
in Galleria Cavour a Bologna

NOTA STAMPA_Cosmetica Italia festeggia 50 anni a Bologna-1Da domani 16 marzo (fino al 22) appuntamento in Galleria Cavour a Bologna per celebrare con cittadinanza e consumatori i 50 anni di Cosmetica Italia. L’esclusiva location in centro città, ospita l’installazione interattiva, composta da un totem con schermi touch screen e da una selfie station, voluta dall’Associazione nazionale delle imprese cosmetiche per raccontare al pubblico le diverse sfaccettature del settore: valore culturale, sociale ed economico. «I cinquant’anni di Cosmetica Italia raccontano innanzitutto la storia di aziende, spesso di piccole e medie dimensioni e giunte ormai al terzo o quarto passaggio generazionale, che sono l’archetipo virtuoso dell’imprenditoria italiana – racconta il presidente Fabio RosselloQuesti cinque decenni sono stati caratterizzati da pro-fonde evoluzioni del contesto, che hanno portato cambiamenti nelle categorie di prodotto, nei canali di vendita e nelle fiere. La nostra Associazione è cresciuta nel tempo, si è inserita nel contesto internazionale rappresentato da Cosmetics Europe ed è diventata parte della classe dirigente del sistema economico del nostro Pae-se. Mezzo secolo di storia vissuto a tu per tu con i nostri interlocutori in maniera molto concreta, cogliendo la necessità del cambiamento, fondamentale per tutte le Associazioni di categoria». Cosmetica Italia completa il ricco calendario di iniziative e attività ideate per la ce-lebrazione del suo 50esimo con una campagna di comunicazione pensata per trasmettere il valore dell’utilizzo quotidiano di cosmetici, preziosi alleati del benessere degli individui. I cinque soggetti della campagna “vestiranno” gli spazi istituzionali dedicati all’Associazione a Cosmoprof (Mezzanino – Padiglione 21N) e saranno la veste grafica del totem interattivo in Galleria Cavour; in più, di-venteranno delle card su cui lasciare il proprio messaggio sulla cosmetica, sempre all’insegna del motto #lasciamoilsegno!

INVITO_Cosmetica Italia in Galleria Cavour dal 16 al 22 marzo 2017-1